MUSICOTERAPIA: PROGETTO ATELIER DEL SUONO

Che cos’è la musicoterapia?

La musicoterapia è una pratica che può migliorare la salute dei pazienti a diversi livelli, facilitando il raggiungimento degli obiettivi di trattamento. L’esperienza musicale può influenzare, infatti, molteplici ambiti, come le funzioni cognitive, le capacità motorie, lo sviluppo emozionale, le abilità sociali e la qualità della vita.  Tale pratica viene utilizzata come terapia complementare, in varie condizioni patologiche e parafisiologiche (DSA, BES, ADHD, disturbo dello spettro autistico, depressione, ansia, disabilità fisiche e mentali, demenza senile, Alzheimer, ecc…)

La musicoterapia può anche essere applicata all’insegnamento scolastico o alla terapia in reparti di medicina oncologica, palliativa e geriatrica.  Nelle strutture scolastiche, la musicoterapia viene generalmente impiegata per scopi psicopedagogici, in quanto può contribuire all’organizzazione di una personalità equilibrata e matura.

A seconda del caso, le modalità di approccio di questa disciplina sono diverse e possono prevedere, ad esempio, l’ascolto di brani, l’esecuzione con strumenti, la libera improvvisazione, il canto, la danza, il movimento e il gioco.

L’Atelier del suono è un centro di sperimentazione sonora: uno spazio settimanale in cui scoprire diversi modi per fare musica fatta di suoni “convenzionali” legati agli strumenti musicali e musica di suoni non convenzionali prodotti da tutto ciò che ci circonda, la colonna sonora della nostra vita. Uno spazio per sperimentare come tutto è fatto di musica e per scoprire diverse forme per farla. Musica non è solo suonata o cantata ma parlata, narrata, recitata, ballata e giocata. Atelier del suono unisce diversi elementi della musica e della narrativa per costruire uno spazio di libera espressione. E’ utile per le famiglie, in particolare per quelle con famigliari disabili o anziani con disturbi della memoria, per fornire strumenti ed attività di sostegno alla genitorialità e all’accudimento che possono essere svolti anche da casa.

A chi è rivolto: persone dai 6 ai 100 anni, diversamente abili, tutti coloro che lavorano in ambito sociale e assistenziale, DSA, BES, ADHD, persone affette da disturbi psicologici (depressione, ansia, ecc…), persone affette da demenza senile e Alzheimer, ecc… Si tratta di un progetto inclusivo aperto a tutti!

Il progetto è gratuito per studenti delle facoltà di Scienze dell’Educazione e della Formazione, Scienze e tecniche psicologiche, Scienze Pedagogiche e affini, spendibile come tirocinio universitario o per l’acquisizione di CFU.

DOCENTI

Valeria Tirelli

Valeria Tirelli

MUSICOTERAPIA

Contattaci

0 + 2 = ?