DANZA del VENTRE

Il termine danza del ventre, (in arabo raqs sharqi, رقص شرقي, danza dell’est, inteso come parte orientale del mondo arabo) indica la danza classica che si è sviluppata nelle corti principesche del medioriente. Questa danza ha origini antichissime, che risalgono alla costituzione delle prime civiltà. I movimenti rotatori e sinuosi richiamano gli antichi culti della fertilità, come quello della “Dea Madre”. Gli uomini erano consapevoli che tutto ciò che muoveva la vita era legato alla riproduzione, alla nascita, al ciclo delle stagioni, alla natura. Per questo, molti degli stili di questa danza sono legati strettamente alla femminilità e venivano praticati esclusivamente dalle donne.

Tale danza è particolarmente adatta al corpo femminile, perché aumenta la flessibilità e la tonicità del seno, delle spalle, delle braccia, del bacino, ma soprattutto della pancia: gli addominali sono coinvolti profondamente nei movimenti, modellano la linea e giovano agli organi interni. Tonifica le cosce, migliora l’agilità delle articolazioni e sembra ritardare l’osteoporosi, migliora la postura e rafforza il pavimento pelvico. Inoltre, la danzatrice del ventre ha il diritto di essere in carne e può mostrare le proprie forme, come una statua di Maillol. Quello che importa non è la rotondità ma la sensualità, la grazia e la sinuosità dei movimenti. Nel ‘900 si diffonde in Europa grazie al movimento femminista che ne fa un simbolo dell’emancipazione del corpo femminile.

  • 1 Lezione collettiva – frequenza settimanale (90 minuti)
  • Possibilità di esibirsi alle feste e agli eventi mensili organizzati dal circolo
  • Saggio finale
  • Attestato di frequenza.

DOCENTI

Meybol Romeu

Meybol Romeu

DANZA DEL VENTRE

Danza del Ventre

Contattaci

6 + 2 = ?